Per gli scrittori Dante Alighieri, Francesco Petrarca e Giovanni Boccaccio la regione di cui vi parleremo nelle prossime righe, fu una grande fonte di ispirazione. Sicuramente, l’avrete già intuito, stiamo parlando della Toscana, terra di cultura, bellezze naturali e storiche. 

Un terra dove il tempo sembra essersi fermato, culla delle più belle città d’arte e luogo di nascita di scrittori ed artisti famosi in tutto il mondo: questa è la Toscana.

In questo nuovo appuntamento della rubrica “Consigli di viaggio” vi portiamo alla scoperta dei posti che non potete assolutamente farvi sfuggire, se state pianificando una vacanza in Toscana.

La Toscana offre alla vista paesaggi di una rara bellezza, che riesce ad affascinare anche i viaggiatori più esigenti. Qualsiasi angolo della Toscana si scelga di percorrere, gli occhi ne rimarranno affascinati, riempiendosi di una meraviglia che emoziona a primo sguardo. 

Toscana: 5 paesaggi che renderanno la tua vacanza indimenticabile

La Maremma

Potremmo definire la Maremma un tripudio di colori, che affascinano gli occhi. Estendendosi per circa un quarto del territorio Toscano fra le province di Livorno e Grosseto, la Maremma offre ai visitatori un paesaggi eterogeneo, che spazia dal mare, collina e monti.

Il carattere attrattivo della Maremma, difatti, risiede proprio nell’offrire ai turisti un paesaggio variegato e dinamico, che non stanca mai e suscita sensazioni suggestive ad ogni scorcio ammirato. 

Impossibile non rimanere incantati dall’azzurro del mare lungo l’Argentario, luogo in cui potersi abbandonare a rilassanti passeggiate lungo le estese spiagge che lo caratterizzano.  E dal mare si giunge alla collina, arrivando a Massa Marittima per rifugiarsi dolcemente nel cuore delle colline metallifere.

Ma, salendo ancora più in alto ci si imbatte nell’Amiata, il più alto monte della toscana meridionale, ricoperto da una splendida foresta di castagni, abeti e faggi. In vetta all’Amiata, è possibile ammirare uno spettacolo naturale di sublime incanto, che spazia sulla Maremma, sulle colline e sul lago di Bolsena.

Firenze

Firenze è da sempre considerata in tutto il mondo la città dell’arte italiana ed è impossibile non sceglierla come meta turistica una volta giunti in Italia.  

Si parte da Piazza della Signoria, che è il cuore della città storica da cui è possibile raggiungere tutti i musei principali, ospitati in palazzi storici, come Palazzo Pitti, il Ponte Vecchio e il Duomo, con la suggestiva cupola di Brunelleschi e il Campanile di Giotto. 

E, a proposito di musei storici, una tappa imprescindibile consiste nel visitare la Galleria degli Uffizi, il celebre museo in cui sono custodite le opere del Trecento e del Rinascimento, tra cui i capolavori di Giotto, Botticelli e Caravaggio. 

Val d’Orcia

La sinuosità delle colline, il verde dei cipressi che si estendono, i colori intensi della terra che colpiscono a primo impatto. 

La Val d’Orcia, dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità, regalerà ai vostri sensi un’esperienza che difficilmente potrete dimenticare e che lascerà nella vostra memoria un ricordo eternamente vivido. Il viaggio in questo meraviglioso paesaggio è ricco di colori, di profumi e di gusti senza tempo. 

Una volta arrivati a San Quirico, borgo storico della Val D’Orcia, è possibile contemplare la bellezza di un paesaggio naturale incontaminato, sorseggiando un buon bicchiere di Brunello e godere di momenti unici e magici. 

Siena

Siena è una delle città più visitate della Toscana, un luogo che trabocca di storia, arte e cultura. 

Visitando Siena è possibile ammirare in numerosi edifici gotici che caratterizzano il suo centro medioevale. Al contempo, gli occhi possono godere della meraviglia delle chiese, i musei e i numerosi edifici pubblici che accolgono numerose opere d’arte. 

Se ci si dirige in viaggio per visitare Siena, allora è impossibile non visitare Piazza Del Campo e la sua particolare forma di conchiglia, di cui è possibile accorgersene una volta saliti sulla Torre del Mangia.  Qui si svolge il centro della vita di Siena, dal momento che in passato era luogo centrale in cui venivano tenuti comizi politici e  si organizzavano feste.

 Dopo averla ammirata, è l’ora di salire sulla famose Torre del Mangia, alta 88 metri, e godervi un panorama mozzafiato. Una volta arrivati in cima, potrete godere di uno scenario senza paragoni: tutta la città di Siena, partendo da Piazza del Campo, al Duomo fino a giungere alle colline che si scorgono in lontananza. 

Infine, terza tappa obbligatoria consiste nella Cattedrale di Santa Maria Assunta, uno dei luoghi più incantevoli di Siena.  Dopo aver ammirato la sua imponenza e il suo marmo bianco all’esterno, entrando, al suo interno sarà possibile ammirare le opere di Donatello, Nicola Pisano, Michelangelo e Pinturicchio.

Garfagnana

Stupore e meraviglia: la Garfagnana dona ai suoi turisti queste sensazioni. Isolata ad Ovest dalle Alpi Apuane e ad Est dagli Appennini, la Garfagnana risulta essere in una posizione isolata, come a volerne sottolineare la sua identità particolare e inconfondibile

Se ci sofferma anche un solo secondo questa splendida valle, situata nelle vicinanze di Lucca, Pisa e Firenze, sembrerà di ritrovarsi in un’epoca, mai vissuta in cui i ritmi scorrono lenti e silenziosi.  

La Garfagnana si presenta agli occhi come una vasta distesa di verde, un posto incantato che vive dei suoi boschi ricchi di alberi di castagno e di faggio che si propagano in tutta la valle.  Ma ecco, che improvvisamente, il verde si interrompe e spuntano, arroccati sulla collina numerosi centri abitati, che caratterizzano la valle. 

La Toscana non delude mai i suoi visitatori ed è sempre pronta a stupire gli occhi di chi sceglie di ammirarla nei suoi scorci più nascosti. Noi vi abbiamo raccontato le sue bellezze con le parole, ma questo non potrà sicuramente regalare l’emozione forte degli occhi, che da vicino, la apprezzano in tutte le sue bellezze. 

Tags

Comments

There are no comments yet.

Leave a comment